“Se non ora quando” a Palermo

“Se non ora quando” a Palermo

Oggi abbiamo manifestato l’ovvio, per qualcuno però ancora non è così e noi donne dobbiamo sforzarci un po’ di più per arrivare dove vogliamo. Ho incontrato amici, conoscenti, cugini e tante donne, alcune hanno già tracciato il loro cammino altre lo stanno creando ma tutte hanno le idee ben determinate.

Arriva il momento in cui si decide chi essere a prescendire dal tuo essere maschio o femmina, è “solo un particolare” avere le ovaie o i testicoli, semplice frutto di una evoluzione che ha deciso che fossimo esseri  a sessi separati per avere una maggiore ricombinazione di materiale genetico.
Ma ci sono i pensieri, il nostro cervello,e le nostre capacità che non hanno sesso e sopra non portano nessuno di questi due simboli:♀ ♂, che spesso vengono scambiati come dei marchi a fuoco di cui potrremmo fare volentieri a meno.

  • Mi piace! e condivido le motivazioni..a pieno!

  • grazie verdeve!

  • Ciao!
    A me questa manifestazione non ha convinto tanto… mi è sembrata la medesima mercificazione delle donne, della serie “ci si accorge di loro solo quando servono”.
    C’erano tutte le attenuanti reato compreso per scendere in piazza e chiedere a Berlusconi di andarsene, non capisco cosa c’entri la dignità delle donne in tutto questo, che tra l’altro non sono certo 4 escort ben pagate che stanno bene a reclamarla. Mi feriscono di più le prostitute sulle strade a 30 euro a cliente.