Le Porte di Palermo su Google Maps

Le Porte di Palermo su Google Maps

Da tempo avevo voglia di realizzare e vedere su mappa come fossero distribuite le porte di accesso alla nostra vecchia e amata Palermo, grazie a Google Maps e a Francesco Passantino, sono riuscita a realizzare questo piccolo sogno, che sono sicura piacerà anche a tante altre persone!

Ho preso i miei amati libri sulla storia della città, pc e coordinate, così da poterle collocare! Il risultato è perfetto, direi, di alcune infatti si conosce solo il nome della strada, corrispondente alla collocazione che un tempo era della porta.

Alla fine del ’700 le porte urbane erano diciannove, di queste se ne sono “salvate” solamente nove: Porta Felice, Porta Nuova, Porta Reale Carolina, Porta Carini, Porta Sant’Agata, Porta Mazara, Porta Maqueda, Porta dei Greci, Porta di Vicari.

Quelle del tutto scomparse sono: Porta di Termini, Porta di Piedigrotta, Porta della Dogana, Porta Carbone,  Porta della Pescaria, Porta Montalto, Porta di Castro, Porta d’Ossuna, Porta Santa Rosalia.

Porta della Calcina, invece, come molti di voi, mi hanno segnalato, esiste ancora ma ha praticamente cambiato il suo essere, diventando una casa, vicino alla Clinica Triolo Zancla, informazione avuta da Gaetano Basile, che ringrazio.

Per vedere la mappa delle Porte di Palermo a tutto schermo potete visitare questa pagina

  • Juanpepe

    Grande e bellissimo lavoro. Grazie.

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      Grazie a te!

  • Pingback: ZicZac.it, clicca qui e vota questo articolo!

  • Lucia

    un lavoro da certosino molto istruttivo ed interessante, bravi!!!

  • Antonio Lo Nardo

    Bella cosa.

  • Rositamarchese

    Davvero un lavoro fatto bene! complimenti:)

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      Grazie Rosa!

  • http://www.dreamsworld.it/emanuele/ Emanuele

     Ottimo lavoro! :-)
    Ciao,
    Emanuele

  • Gq73

    a Palermo c’è bisogno di gente come te che valorizza e mette in evidenza questi tesori…grazie!

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      Ma graaazieeee! Spero ti sia piaciuto anche l’altro post sulla Palermo del 1882

  • Nino

    certo 19 erano tante… quindi 10 hanno pensato “bene” di chiuderle!!!

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1566490637 Serafina Porcaro

    Complimenti per ottimo lavoro!

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      tante grazie

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=1566490637 Serafina Porcaro

    complimenti per ottimo lavoro, grazie!!!

  • http://twitter.com/Reautor Renato Autore

    Complimenti, Ottimo  e utilissimo!

  • http://twitter.com/Reautor Renato Autore

    Complimenti, interessante e anche molto utile

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      graaazieee

  • Pintagro

    Porta della Calcina, però esiste ancora. E’ alla Cala, nella clinica Triolo Zancla, ma perfettamente visibile nell’arco della Cala.

    • Serena Tudisco

      Non sei il primo a dirmelo ma sai di preciso dove si trova? Si deve entrare dentro la clinica?

      • Pietro_bolenares

        No, l’arco superiore si vede dall’esterno (alle spalle della Clinica Triolo-Zancla in cui  la porta – tompagnata – è inglobata).

  • Benny

    Interessanti anche le foto allegate… Grazie

  • Pingback: 22 Marzo 1943: quando esplose la nave Volta a Palermo - caliaesemenza.it – il blog di Serena Tudisco a Palermo

  • MARIA GAMBINO

    COMPLIMENTI PER IL LAVORO SVOLTO, NEI RITAGLI DI TEMPO STO ELABORANDO QUESTA RICERCA E INCONTRO LA TUA. BELLA VERAMENTE

  • Pingback: Guida di Palermo del 1882

  • federica

    io sto facendo la tesi di laurea su questo e tutta la cinta fortificata, proprio all’atto delle sue demolizioni. è il mio pane quotidiano!

    • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco

      Sarà una bellissima tesi!

  • Pingback: Piano Traffico a Palermo per Natale

  • Pingback: L'alluvione che devastò Palermo nel 1557

  • http://caliaesemenza.it/ @serenatudisco