fbpx

Gelo di cannella made in Palermo

Gelo alla #cannella penso che vi condivido la #ricetta!

Una foto pubblicata da Serena Tudisco (@serena_tudisco) in data:

Premesso che cannella sempre e ovunque, un paio di giorni fa, ho deciso di realizzare per la prima volta il gelo di cannella.

Non avendo a chi chiedere la ricetta tra parenti e affini ho cercato online la versione che più mi convincesse ma devo dirvi che c’era qualche ingrediente, soprattutto zucchero e amido che mi sembravano davvero in quantità oltre quello che bastava!

Anche il quantitativo d’acqua mi sembrava poco, cioè mezzo litro, pensando poi che avrebbe dovuto bollire per 15 minuti e quindi molto sarebbe evaporato.

Per la mia ricetta ho usato:

  • 15 grammi di stecche di cannella (un barattolino in media ne ha 10g)
  • 750 ml di acqua
  • 120 grammi di zucchero
  • 60 40 grammi di amido di mais

Il procedimento è semplicissimo, l’importante è ricordarsi di pensarci 48 ore prima perché le stecche staranno in acqua per due giorni, io le ho messe nel bicchierone del Minipimer con la pellicola di sopra e nel frigorifero, per essere igienici!

Passato questo tempo, il contenuto va portato a bollore e tenuto almeno 10 minuti, io ho fatto bollire per 15: inizialmente ero partita con i 500 ma ho visto che si stava esaurendo il contenuto, allora ho aggiunto altra acqua, rischiavo di avere solo le stecche nelle pentola!

Durante questi minuti, l’acqua inizierà a cambiare colore, prendendo le note caratteristiche e l’odore che si sprigiona a casa è quello della festa di paese dove vendono caramelle!

Spento il gas, potete filtrare il tutto, mettetelo di nuovo nella pentola e versate i 120 grammi di zucchero, io ho usato una frusta per farlo sciogliere velocemente, entrato in soluzione totalmente potete procedere con l’amido, setacciato, dopo averlo fatto amalgamare al composto ho acceso la fiamma, bassa, per farlo addensare: in un paio di minuti era pronto!

Finito!

Versatelo dove preferite, coppette o un unico stampo, io ho usato quelli piccoli da budino!

Per decorare, scaglie di cioccolato o granella di pistacchio o anche niente è buonissimo davvero ma ovviamente solo per gli amanti della spezia!

AGGIORNAMENTO: Ieri sera ho parlato con un grande pasticciere palermitano che mi dato qualche dritta!

La cannella va ridotta quasi in frantumi per avere ancora più sapore, il mezzo litro di acqua dovrebbe essere il risultato finale, quindi la quota che ho usato io, i 700/750 ml vanno bene.

Capitolo amido: usare sempre lo stesso, cioè quello che conoscete e di cui vi fidate ma molto meno, 40 grammi o non si ha un gelo ma qualcosa di più solido, il mio effettivamente lo era, anche se buonissimo e che soprattutto….non c’è bisogno di tenere 48 ore le stecche in acqua, dubbio che era venuto anche a me, visto che il colore è virato soltanto dopo l’ebollizione, lo potete fare al bisogno, voglia o necessità!