A volte le notti estive sembrano non finire mai, altre la scelta di vedere l’alba è deliberata, altre ancora come nel nostro caso è dato dall’azione tirannica delle zanzare, che hanno deciso di puntare la nostra sveglia di istamina alle 5!

Cosa fare? Grattarsi o rendere utile l’evento?

Così, di corsa al mare, a vedere come il sole ancora una volta sorge, velocemente e da dietro una nuvola, insieme ad una baia che quasi ci raccoglie/accoglie e ad una distesa di scomodi sassi che a noi fanno riconoscere il mare, come il nostro.

Condivido qui sul mio blog le foto di quella indimenticabile alba, ci sono anche io negli scatti, adesa al mio smartphone per immortale i momenti, giuro però che poi l’ho posato in borsa! 🙂